Tu.

marzo 30, 2011 Commenti disabilitati su Tu.

Stranamente, Duccio era dietro il banco. Ma tutto il resto era come sempre. Tu arrivi, con la tua camicia bianca, con i capelli forse un po’ più lunghi. “Allora come stai? È da almeno una settimana che non ti vedo” “Lo so. Ma sapete come sono certe cose, io non sono come gli altri, io se  devo metabolizzare un dolore, un lutto, me ne devo stare per fatti miei… Ma adesso sto bene, davvero” e vai dietro al banco, come sempre. “Wà mi hanno detto che venerdì vuoi fare la festa, sono io di turno, verrà benissimo!!” Continuiamo a parlare…

Apro gli occhi.  Sono finalmente felice e serena. Mi sposto dalla parte di Duccio, che si è già alzato. Capisco che è un sogno. Una morsa, oramai la conosco, mi stringe il cuore e come sempre non trattengo le lacrime. Te ne sei andato, per sempre , il 14 marzo 2011, caro amico mio. Mi manchi, manchi a Duccio, manchi a tutti noi.

Non ho voglia né di scrivere né di cucinare. Lascio questo post per Te  e per quanti si domandano dove io sia. Tornerò quando il tempo avrà mitigato il dolore. Dicono che debba confidare in questo…

Niente commenti, perdonatemi … mi basta il vostro pensiero.

Vero

Advertisements

I commenti sono chiusi.

Che cos'è?

Stai leggendo Tu. su Menando il can per l'aia's Blog.

Meta

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: