Orecchiette con broccoli e vongole veraci

marzo 10, 2011 § 28 commenti

Lo so le avevo già fatte.

Primissima ricetta, prevedeva gli strascinati non le orecchiette. Ma non mi piaceva la foto, così me ne frego, tanto questo è solo il mio diario e ve la rimetto su di nuovo!

Oggi vi regalo questa perla, per chi come me, delle votle di sente proprio Charlie Brown:

baci a tutti!!

« Leggi il seguito di questo articolo »

Insalata tiepida di polpo all’aceto balsamico su purea di patate allo zafferano

marzo 7, 2011 § 10 commenti

Allora siamo sicuri? è finita vero?  La settimana appena trascorsa ha esaurito ogni sua carta!?!?

Quando notate che scompaio dal mio e dai vostri blog è perchè davvero non gira. Cerchi in qualche modo di reagire, ti metti l’elmetto  e combatti. Ma qui è una battaglia su più fronti. In dei momenti mi verrebbe quasi voglia di dire “Basta mi arrendo!” Buttandomi sul letto sperando che passi. Però, avendolo fatto già qualche mese fa, sono cosciente che non serve a nulla,  più stai fermo e immobile e più stanne certo, non passerà. Devi smuovere qualcosa, rimescolare le carte, e prima o poi a furia di giocare arriverà la tua mano vincente. O quanto meno se pur le carte non arriveranno mai, potrai cmq bluffare! Il rischio è perdere, ma qui se non la rischi amici miei, muori davvero.

Mi fermo qui e ricomincio. Sperando di non assentarmi più, almeno per un po’.

Allora questo polipetto!! Credo che gli inserti dei giornali di cucina delle volte abbiano delle ricette più interessanti di quelle del giornale stesso. Questa è stata presta da 100% bollicine, una raccolta di ricette di alcuni chef in giro per l’Italia. Quasi tutte davvero interessanti. Man mano ve ne proporrò altre!

« Leggi il seguito di questo articolo »

Plum cake salato – Radicchio, noci e fiocchi di farro

febbraio 28, 2011 § 13 commenti

E adesso come la mettiamo?

È come dire “si possono amare due persone contemporaneamente?” e la mi a risposta è decisamente sì! Mai avrei immaginato di vedere in così poco tempo uno scontro al vertice tra Napoli e Milan, mai. E così io dalla mia cerco di fare quella che non ci sente. Alla domanda ma tu per chi tiferai, rispondo che di calcio non ne capisco. Sono certa che oggi incredibilmente riceverò una telefonata da mio fratello, che non chiama mai, se non in queste occasioni. Duccio a casa a momenti non mi saluta nemmeno, come se fossi la serpe che per 10 anni a covato in seno…

Cosa ci posso fare!? Sono arrivata a Milano quando il Napoli fu “sbattuto” in serie C. Duccio, che delle volte mi lascia davvero perplessa per quanto possa incidere un risultato calcistico nella sua vita, mi ha sempre portato allo stadio. (Ci andavamo gratis, in tribuna… raccomandati dalla famiglia Berlusconi in persona… ma questa è una storia che non vi racconterò… quanto meno per i prossimi 10 anni!!). Al mio esordio allo stadio fui accolta da un coro dei milanisti contro i laziali “Napoletani…. Voi siete Napoletani!” Guardo Duccio… ma io dovevo pur vivere a scrocco da qualcuno a Milano, quindi me lo feci andar bene! 😀

Poi in 10 anni ci si affeziona, qui c’è il derby, devi per forza essere dell’una o dell’altra squadra…Poi le feste per la Champions, i colleghi con cui parlare e scherzare, e così piano piano questa squadra mi è entrata nel cuore. Intanto il Napoli stava lentamente risalendo la china. Negli anni passati, le partite giocate non erano mai fondamentali né per l’una né per l’altra. Ma stasera è davvero dura.

Ripeto, ricevo telefonate, messaggi, inviti su Facebook da amici napoletani che non vedo da anni, e da altrettanti non li sento, ma che a quanto pare non hanno di meglio da fare mandarmi messaggi in qualunque forma che dicono semplicemente “Forza Napoli!!” come a dovermelo in qualche modo ricordare.

Mi devono ricordare del marito che anni fa scelsi, e che questa relazione con questo giovane amante ora va chiusa. Ma si sa al cuore non si comanda, e se c’è una cosa in cui sono capace è stare con due piedi in una scarpa!!

« Leggi il seguito di questo articolo »

Filetti di Merluzzo allo zenzero su spuma di patate

febbraio 25, 2011 § 12 commenti

Che io sia una nostalgica non c’è dubbio. Ritengo che vi sia sempre stato un momento migliore di quello attuale, qualunque esso sia! Sono nostalgica non solo degli anni ’90, il grunch e tutte le sue declinazioni. Sono nostalgica anche dei periodi mai vissuti, come gli anni ’70!

La mattina passeggio ascoltando la musica a volume abbastanza sostenuto, alternando brani relativamente recenti, anche con sonorità un po’ più ricercate, a dei veri e proprio amarcord. Oggi era il momento di Rino Gaetano… Escluso il cane

Chi mi dice ti amo
chi mi dice ti amo
ma togli il cane
escluso il cane
tutti gli altri son cattivi
pressoché poco disponibili
miscredenti e ortodossi
di aforismi perduti nel nulla
chi mi dice ti amo
chi mi dice ti amo
se togli il cane
escluso il cane
non rimane che gente assurda
con le loro facili soluzioni
nei loro occhi c’è un cannone
e un elisir di riflessione
e tu non torni qui da me
perché non torni più da me
Chi mi dice ti amo
chi mi dice ti amo
ma togli il cane
escluso il cane
paranoia e dispersione
inerzia grigia e films d’azione
allestite anche le unioni
dalle ditte di canzoni
e tu non torni qui da me
perché non torni più da me

« Leggi il seguito di questo articolo »

Risotto cime di rapa e fonduta di pecorino romano

febbraio 24, 2011 § 9 commenti

Praticamente è andata così, voi ricorderete che ho fatto le trofie con la cicoria, bene quella sera avevo amici cena, quindi ho potuto preparare qualcosa fregandomene della “fisime” o in italiano “fisse” di Duccio. Lui è uno che oggi mangia più o meno tutto, quando l’ho conosciuto era un continuo “questo non lo mangio, questo puzza, questo non mi piace…. assaggia prima tu!” Se c’è un formaggio che non conosce, io l’assaggio, lui mi guarda, io esclamo “sì ti piace” o “no, mumi, non fa per te”.

Ovviamente ho divagato troppo, volevo solo spiegarvi che tra le fisse di Duccio c’è “io non mangio i formaggi di pecora, quindi non mangio nessun pecorino”
Quella sera dalla cucina: “Tu senza formaggio allora? oookkk allora faccio un piatto solo per te!”


Tutti a tavola mangiavamo di gusto questo piatto, lui ci guardava con un po’ di invidia, poi “Posso assaggiarla con il formaggio?” E quindi ho sdoganato il pecorino!! non ne va pazzo, però lo mangia di gusto quindi a cena con altri amici non mi sono mica limitata ad una grattugiata!! Fonduta puzzolentissima di pecorino romano, che sulle cime direbbe qualcuno “A morte sua!!”

« Leggi il seguito di questo articolo »

Cannoli, anzi no, fagotti di carciofi e speck

dicembre 14, 2010 § 14 commenti

Una strada senza ostacoli non sempre  ti porta al raggiungimento del traguardo. Delle volte prendo delle decisioni solo perchè le ritengono di semplice esecuzione, senza rifletterci poi su molto, immagino che tutto debba procedere via liscio e che non vi siano intoppi…. Ma in realtà non ho considerato ogni sfaccettatura, e così i primi risultati sono disastrosi e mi ritrovo a punto e a capo, domandandomi il perchè abbia preso quella dannata decisione. E così questi fagotti. Per una cena a tema decido di fare una ricetta di una nota rivista di cucina, mi sembrava semplice e buona, allora annuncio “farò dei rotolini di pasta con crema di carciofi” una tragedia!! Dal sapore troppo delicato ed esteticamente  impresentabili. Cosa posso fare come primo al forno con i carciofi? Su internet c’è pochissimo, allora ho dovuto proprio lavorare di fantasia…

Dapprima dovevano essere dei cannoli, poi fagotti piegati a portafoglio, e poi guardo le fette di speck e ho l’illuminazione!

« Leggi il seguito di questo articolo »

Dove sono?

Stai esplorando gli archivi per la categoria Verdure e Ortaggi su Menando il can per l'aia's Blog.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: