Plum cake salato – Radicchio, noci e fiocchi di farro

febbraio 28, 2011 § 13 commenti

E adesso come la mettiamo?

È come dire “si possono amare due persone contemporaneamente?” e la mi a risposta è decisamente sì! Mai avrei immaginato di vedere in così poco tempo uno scontro al vertice tra Napoli e Milan, mai. E così io dalla mia cerco di fare quella che non ci sente. Alla domanda ma tu per chi tiferai, rispondo che di calcio non ne capisco. Sono certa che oggi incredibilmente riceverò una telefonata da mio fratello, che non chiama mai, se non in queste occasioni. Duccio a casa a momenti non mi saluta nemmeno, come se fossi la serpe che per 10 anni a covato in seno…

Cosa ci posso fare!? Sono arrivata a Milano quando il Napoli fu “sbattuto” in serie C. Duccio, che delle volte mi lascia davvero perplessa per quanto possa incidere un risultato calcistico nella sua vita, mi ha sempre portato allo stadio. (Ci andavamo gratis, in tribuna… raccomandati dalla famiglia Berlusconi in persona… ma questa è una storia che non vi racconterò… quanto meno per i prossimi 10 anni!!). Al mio esordio allo stadio fui accolta da un coro dei milanisti contro i laziali “Napoletani…. Voi siete Napoletani!” Guardo Duccio… ma io dovevo pur vivere a scrocco da qualcuno a Milano, quindi me lo feci andar bene! 😀

Poi in 10 anni ci si affeziona, qui c’è il derby, devi per forza essere dell’una o dell’altra squadra…Poi le feste per la Champions, i colleghi con cui parlare e scherzare, e così piano piano questa squadra mi è entrata nel cuore. Intanto il Napoli stava lentamente risalendo la china. Negli anni passati, le partite giocate non erano mai fondamentali né per l’una né per l’altra. Ma stasera è davvero dura.

Ripeto, ricevo telefonate, messaggi, inviti su Facebook da amici napoletani che non vedo da anni, e da altrettanti non li sento, ma che a quanto pare non hanno di meglio da fare mandarmi messaggi in qualunque forma che dicono semplicemente “Forza Napoli!!” come a dovermelo in qualche modo ricordare.

Mi devono ricordare del marito che anni fa scelsi, e che questa relazione con questo giovane amante ora va chiusa. Ma si sa al cuore non si comanda, e se c’è una cosa in cui sono capace è stare con due piedi in una scarpa!!

INGREDIENTI

  • 100gr di farina
  • 80gr di farina manitoba
  • 3 uova (da provare con un uovo in meno)
  • 50 ml olio
  • mezzo bicchiere di latte
  • 100 gr scamorza
  • 100 gr noci
  • 1 cespo di radicchio
  • 60gr di fiocchi di farro
  • 2 cucchiaini di lievito per torte salte
  • Sale e pepe

TEMPI DI PREPARAZIONE: 20 MINUTI + COTTURA

Preriscaldare il forno a 180°.
Far appassire il radicchio in un tegame con poco olio.
Setacciare le farine con lievito. In una ciotola, unire le uova, il latte, l’olio, sale e pepe, amalgamando il composto con cura.
Aggiungere la scamorza tragliata a pezzetti.
Stemperare nella ciotola la farina setacciata con il lievito e unire i fiocchi di farro
Frullare il radicchio con le noci e aggiungerlo all’impasto.
Infornare e lasciar cuocere per 30 minuti.

Annunci

§ 13 risposte a Plum cake salato – Radicchio, noci e fiocchi di farro

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Che cos'è?

Stai leggendo Plum cake salato – Radicchio, noci e fiocchi di farro su Menando il can per l'aia's Blog.

Meta

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: