Orecchiette con cime di rapa

gennaio 8, 2011 § 10 commenti

Quando sono arrivata a Milano, circa 9 anni fa, per me era una scoperta anche solo preparare una matriciana!! Nell’ordine, a 22 anni, sapevo cucinare: insalata di riso, spaghetti a vongole, carbonara (ma solo come piace a me), pasta con il sugo e le salsicce, cotolette, profitterol (ovviamente con bignè comprati!) e tiramisù.
Basta così.

 

Allora appena mi sono ritrovata in una cucina tutta mia (in realtà era di Duccio…. io ero solo di passaggio ma questa è un’altra storia!) ho dovuto fare i conti sul “cosa si mangia stasera!!” internet non brulicava di ricette come ora, e per sapere come fare qualcosa potevi provare, e così scopri che nel sugo della matriciana magari andarci un po’ leggera con l’olio ti permette di sopravvivere alla notte, ma per le altre ricette base bisogna chiedere, alla mamma, alla suocera, alla collega attempata a chiunque. E poi per questo Milano è meravigliosa, c’è sempre qualcuno di quella regione che ti spiega nei dettagli come cucinare secondo tradizione quel piatto!

PS
credo a questo punto che si renda opportuno iniziare una dieta decisamente seria da lunedì… vi terrò aggiornati sul come procede… obiettivo -3 per i primi di febbraio…

 

INGREDIENTI PER 2-3 PERSONE

  • 300gr di orecchiette o strascinati (in foto sono gli strascinati)
  • 1kg di cime
  • 3 spicchi d’aglio
  • 2 peperoncini
  • Olio qb

TEMPI DI PREPARAZIONE 1 ORA

Mondare le cime, tenendo da parte i fiori (non utilizzare i gambi troppo spessi)
In una pentola capiente, fate bollire dell’acqua con una presa di sale. Aggiungere le cime e lasciarle lessare.
In un tegame mettere a soffriggere aglio tagliato a fettine, il peperoncine e abbondante olio. (potete mettere anche i filetti di acciughe, io non li amo…)
Una volta lessata la verdura passarne i 2/3 nel tegame e farla rosolare nell’olio.
Aggiungere nell’acqua bollente i fiori e dopo 5 minuti le orecchiette. Scolare tutto insieme (pasta e verdure) riversarle nella pentola a fuoco sostenuto, aggiungere le restanti verdure con il loro condimento e servire.

Annunci

§ 10 risposte a Orecchiette con cime di rapa

  • dolcipensieri ha detto:

    io adoro questo piatto, a volte ci faccio anche qualche aggiunta (criticata) ma è giusto così… se una cosa piace e la si cucina spesso a volte si vuole dare qualcosa in più!!! ma la tradizione e il rispetto a lei rimane… ma sai che magari stasera? devo uscire a fare la spesa se trovo verdura degna per l’orecchietta, chissà!!!

  • Ale only kitchen ha detto:

    Vero, che buone le orecchiette… mi piacciono da matti, pensa che mi ricordo perfettamente quando le ho mangiate in Puglia (sono passati quasi 20 anni!), condite con un sugo alle vongole, in un ristorantino con vista mozzafiato situato su un trabucco: fantastiche…
    Buona serata

  • Symposion ha detto:

    ottime le orecchiette alle cime di rapa
    la cucina pugliese è davvero favolosa e ricca di sapori!

  • Firefly ha detto:

    Questa ricetta mi ricorda l’infanzia… con una nonna pugliese era un piatto di tutte le settimane praticamente! e in più… le orecchiette le facevamo a mano 🙂
    Sono ancora capace, se vuoi ti insegno!

  • Ambra ha detto:

    Ciao tesoruccio…dieta eh?? Io ne dovrei perdere tipo 30 per i primi di febbraio!!!Voglio sforzarmi un po’ a non cucinare i dolci anche se è un’assurdità…come farò a resistere!!!Comunque tornando al piatto devo dire che mi piacciono tantissimo come tutti i primi piatti verdurosi…ricomincerò anche io da qui…vediamo un po’ dove si va a finire…un bacione!!

  • madama bavareisa ha detto:

    questo è uno dei “classici” di cui non mi stuferò mai! eccezionale!

  • ornella ha detto:

    Chetelodicoffà? Questa versione minimale(senza acciuga) l’ho angiata per anni ed anni! :))

  • Cle ha detto:

    Da pugliese posso dire una cosa?
    1) manca l’acciughina
    2) le orecchiette sono rimaste pallide!!!
    😛
    ma sto piatto è buono sempre, come dico io è una poesia

    • LaVero ha detto:

      🙂
      che devo fare se non mi piace l’acciuga!? 😀
      cmq hai ragione sul colore… e che qui in val pandana le cime sono finte, niente fiori solo erba che non lascia tanto colore…

  • Cle ha detto:

    si a occhio e croce cime di rapa e padania sono un ossimoro, un po’ come polenta e puglia, non riesco nemmeno apronunciarlo: polenta! bah!
    molto meglio “faij e fogghij” (fave e foglie, letteralmente, purè di fave e cicoria, verdura… per gli illetterati della cucina pugliese!)
    Che presto vedrete sul mio blog!!!

    Cmq… magari prova ad aggiungere dei capperi al posto dell’acciuga, la nota pungente ci vuole! 😉
    Oppure i ceci come il piatto che ho preparato a cuochi e fiamme! 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Che cos'è?

Stai leggendo Orecchiette con cime di rapa su Menando il can per l'aia's Blog.

Meta

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: