Cavolfiore e Fiordisale …

gennaio 5, 2011 § 3 commenti

Di questo ultimo scorcio d’anno salvo senza dubbio la scoperta del fiordisale! Immagino che nei vari foodblog esistano svariate disquisizioni sul fior di sale, ragione per la quale io non mi dilungherò sulle sue meravigliose peculiarità. Cmq come tutte le cose che mi riguardano, non esistono mezze misure, il vecchio “normale” sale non ha trova più spazio nei miei piatti! Per me o tutto niente! Se inizio a correre, mi devo preparare per la maratona, se ho un’avventura con uno sconosciuto, finisce che ci sto insieme per 10 anni (caro Duccio… sono quasi 10 anni…) se decido di applicarmi nella cucina, mi organizzo per aprire un ristorante 🙂

PS… devo ancora uscire da la fase “pucundrica” ma fortunatamente le feste sono quasi finite, e con esse anche la malinconia…

INGREDIENTI PER 2 PERSONE

  • 1 cavolfiore
  • 50gr di pancetta
  • fior di sale al pepe nero
  • pecorino romano

TEMPO DI PREPARAZIONE: 1 ORA

Mondare il cavolfiore e ridurlo a cimette piccole Mettere il cavolfiore in una pentola capiente e aggiungere l’acqua sino a coprire a filo le cimette, coprile e lasciarle bollire per 10 minuti aggiungere la pancetta. Togliere il coperchio e lasciar cuocere per almeno 50 minuti, sino a che le cime non diventino tenere. Mescolare energicamente sino a che le cime non si “spappolino”. Servire nei piatti con due piccole prese di fior di sale e una grattugiata di pecorino.

Annunci

Tag:, , , ,

§ 3 risposte a Cavolfiore e Fiordisale …

  • ale ha detto:

    ciao, con molto piacere scopro il tuo blog pieno di ricettine interessanti e soprattutto bello da leggere.
    I mi ei sinceri complimenti, a presto, ale

  • dolcipensieri ha detto:

    la penso come te… solo una cosa mi manca il fior di sale che come dici tu, fra i blog, ormai è strafamoso e strausato. riuscirò a trovarlo??? ah… dimenticavo, buon anno

  • fiordisale ha detto:

    ed io che pensavo ad una dichiarazione d’amore in piena regolaaaa!!! :-)))))

    piesse
    cmq adesso che hai scoperto il fiordisale (cioè non me, uffa vabbè, ci siamo capite) prova tutti gli altri saletti che ci stanno in giro, ad esempio gli affumicati sui pesci, quelli con le alghe sui legumi, quelli aromatici sulle carni e via dicendo. Puoi farli anche da te mixando di volta in volta le variazioni golose.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Che cos'è?

Stai leggendo Cavolfiore e Fiordisale … su Menando il can per l'aia's Blog.

Meta

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: